La crescita dell’attività delle imprese della zona euro ha subìto un netto rallentamento a giugno, a causa del calo della domanda per la prima volta da febbraio, e il settore dei servizi ha mostrato segnali di indebolimento

 

La stima flash dell’indice Pmi composito è scesa a 50,8 a giugno rispetto a 52,2 a maggio, al di sotto del consensus Reuters per 52,5.

Giugno però ha segnato il quarto mese al di sopra del livello di 50 che separa la crescita dalla contrazione.

L’indice complessivo dei nuovi ordini è sceso a un minimo di quattro mesi di 49,2 da 51,6.

Il Pmi dei servizi è sceso a 52,6 da 53,2, sotto le attese per 53,5 di un sondaggio Reuters.

Il Pmi manifatturiero è sceso al minimo di sei mesi a 45,6 da 47,3, sotto le attese di 47,9 di un sondaggio Reuters.

 

 

Fonte:www.reuters.com