L’inflazione della zona euro scenderà il prossimo anno e nel medio termine rimane troppo debole

 

 

È quanto affermato da Philip Lane, capo economista della Banca centrale europea, in un’intervista con il quotidiano spagnolo El Pais, ribadendo la linea di Francoforte secondo cui l’aumento dei prezzi è di natura temporanea.
“Riteniamo che il prossimo anno i colli di bottiglia si allenteranno e che i prezzi dell’energia diminuiranno o si stabilizzeranno”, ha affermato Lane. “L’attuale periodo di inflazione è molto insolito, temporaneo e non un segnale di una situazione cronica”.

 

 

Fonte:www.reuters.com