Lo yen valuta rifugio è vicino ai massimi da tre settimane mentre l’euro ha toccato il livello più basso da una settimana nelle contrattazioni asiatiche sull’evolversi della crisi ucraina

 

La Russia ha ordinato lo schieramento delle truppe nelle due repubbliche separatiste dell’Ucraina orientale dopo averne riconosciuto l’indipendenza, una mossa a cui l’Occidente si prepara a rispondere con sanzioni.
L’euro perde lo 0,1% circa nel cross con lo yen.
Sale anche il franco svizzero, che ha toccato il massimo da un mese.
L’indice del dollaro guadagna lo 0,12% contro un paniere di sei valute.
L’euro perde lo 0,13% nel cross con il biglietto verde.
I mercati valutari attendono gli sviluppi della crisi. Il focus è ora sul previsto incontro tra il ministro degli Esteri russo Sergei Lavrov e il segretario di Stato Usa Antony Blinken giovedì, in vista del possibile vertice tra Joe Biden e Vladimir Putin il giorno seguente.
Il rublo russo ha perso oltre il 3% ieri contro il dollaro ed estende il calo oggi

 

 

Fonte:www.financialounge.com