L’Unione europea sta spingendo gli stati membri a contenere la domanda di gas per proteggersi da ulteriori tagli dell’offerta russa

 

È quanto emerge dalla bozza di un documento visto da Reuters.

Il piano della Commissione europea, la cui pubblicazione è prevista per il 20 luglio, esorterà i Paesi a lanciare incentivi finanziari per invitare le industrie a ridurre l’uso di gas, cambiare il combustibile negli impianti e nelle centrali elettriche e lanciare campagne informative per spingere i consumatori a utilizzare meno riscaldamento e aria condizionata.

La tempistica è fondamentale: l’Unione europea deve agire subito se vuole che più gas possibile venga immagazzinato in modo da creare una riserva di approvvigionamento per l’inverno, quando la domanda di gas tocca il suo apice a causa del riscaldamento domestico.

Lo stoccaggio di gas dell’Ue è attualmente al 62%, ben lontano quindi dall’obiettivo di raggiungere l’80% della capacità entro novembre.

 

 

Fonte:www.reuters.com