Le forze armate ucraine si stanno preparando per una nuova offensiva russa, mentre forti esplosioni continuano a colpire le città del sud e dell’est del Paese

 

E’ intanto in programma per oggi un incontro a Mosca del cancelliere austriaco con il presidente russo Vladimir Putin per chiedere la fine del conflitto.

Il presidente ucraino Volodymyr Zelensky continua dal canto suo l’instancabile campagna per raccogliere sostegno internazionale e mobilitare i suoi connazionali, avvertendo che sarà una settimana importante e tesa.

“La Russia avrà ancora più paura. Avrà paura di perdere. Avrà paura che la verità venga a galla”, ha detto ieri in un discorso video a tarda notte.

“Le truppe russe passeranno a operazioni ancora più estese nella parte orientale del nostro Paese. Potrebbero usare ancora più missili contro di noi, ancora più bombe aeree. Ma noi ci stiamo preparando alle loro azioni. E risponderemo”.

Le sirene di allarme aereo hanno risuonato in tutta l’Ucraina nelle prime ore di oggi.

“È probabile che il nemico, al fine di interrompere gli approvvigionamenti diretti ai luoghi delle ostilità, continuerà a colpire le infrastrutture di trasporto in Ucraina per distruggerle o disattivarle”, ha detto lo stato maggiore delle forze armate ucraine.

Le forze russe stanno continuando la loro offensiva per stabilire il pieno controllo sulla città meridionale di Mariupol, cercando di prendere d’assalto un impianto siderurgico e il porto marittimo, ha aggiunto.

La Russia potrebbe condurre azioni provocatorie anche nella regione della Transnistria della Repubblica di Moldavia per accusare l’Ucraina di aggressione contro uno Stato vicino, ha detto lo stato maggiore, senza fornire prove.

 

 

 

Fonte:www.financialounge.com