Prospettive al ribasso Un gestore di fondi è diventato diffidente nei confronti di Bitcoin e di titoli come Facebook Inc, secondo “David Tice diventa ribassista su Bitcoin e Big tech”, di Samyuktha Sriram

 

 

Dopo un inizio traballante, la scorsa settimana i mercati hanno rimbalzato rispetto al calo della settimana precedente; il Nasdaq ha guidato i principali indici di Borsa statunitensi con un guadagno settimanale di quasi il 3%, l’S&P 500 è cresciuto di circa il 2% e il Dow Jones ha fatto segnare un aumento di circa l’1%.

Il COVID-19 è tornato in prima pagina, in parte a causa delle Olimpiadi di Tokyo, suscitando timori che la ripresa economica possa balbettare. Durante la settimana sono crollati sia i prezzi del greggio che di Bitcoin, mentre permangono la crisi dei semiconduttori e l’inflazione; al Congresso USA è appena iniziata la battaglia sul tetto del debito.

Questa settimana la stagione di rendicontazione degli utili ha assistito però anche a un’accelerazione e i buoni risultati dell’indice Dow Jones hanno contribuito a sostenere i mercati. Sebbene il primo dei titoli FAANG a pubblicare i risultati finanziari sia risultato deludente, altri solidi risultati nel settore tecnologico hanno contribuito a incrementare le elevate aspettative sui risultati del produttore di iPhone – nonché uno dei titoli prediletti dal mercato – attesi per la prossima settimana.

In tutto questo, Benzinga ha continuato a esaminare le prospettive di molti dei titoli più apprezzati dagli investitori. Ecco alcuni dei post più rialzisti e ribassisti della scorsa settimana che meritano un’altra occhiata.

Prospettive al rialzo “Apple, Munster: miglior titolo FAANG nella 2ᵃ metà 2021”, di Rachit Vats, valuta i motivi per cui un analista rialzista si aspetta grandi cose da Apple Inc. (NASDAQ:NASDAQ:AAPL) per il resto dell’anno.

Nell’articolo “Snap, 6 analisti commentano gli utili del secondo trimestre”, Shanthi Rexaline svela cosa pensano gli analisti della società di foto e social media Snap Inc . (NYSE:NYSE:SNAP) sulla scia del suo ultimo report trimestrale.

Nel pezzo di Aaron Bry “Nvidia, il titolo balza in avanti con lo stock split”, vediamo perché NVIDIA Corporation (NASDAQ:NASDAQ:NVDA) ha potuto assistere a “molto movimento” in seguito al suo frazionamento azionario con rapporto 4:1.

 

Fonte:www.investing.com