Preoccupa l’incertezza sulla campagna di vaccinazione mentre i contagi globali superano quota 100 milioni. Negli Stati Uniti, attesa per il primo meeting della Fed dell’era Biden

 

Partenza nervosa per le Borse europee, sulla scia dell’incertezza sulla campagna di vaccinazione e dei contagi che hanno superato quota 100 milioni in tutto il mondo. I listini del Vecchio Continente aprono tutti con contenuti ribassi, con Piazza Affari che ha iniziato le contrattazioni perdendo lo 0,15%, per poi cedere lo 0,4% dopo pochi minuti.

LA CRISI DI GOVERNO

La Borsa di Milano sembra non accusare per ora la crisi di governo in atto. Dopo aver rassegnato le dimissioni, Giuseppe Conte ha auspicato la formazione di un governo sostenuto da una maggioranza più ampia e sicura, “un esecutivo di salvezza nazionale che abbia una fronte impronta europeista”. Oggi inizia la tre giorni di consultazioni del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, che ascolterà le diverse anime del Parlamento per cercare di mettere fine alla crisi istituzionale. Lo spread scende sotto i 120 punti a quota 117 pb, ma i rendimenti sono destinati a salire nel collocamento odierno di Bot a sei mesi.

 

Fonte:www.investing.com