La storia si è ripetuta anche questa volta con una violenta discesa che ha portato le quotazioni a perdere il 10% nelle settimane successive

 

Sulle azioni Ascopiave si sta per scatenare la tempesta perfetta già annunciata in un precedente report del nostro Ufficio Analisi. Ad aprile, infatti, scrivevamo come i livelli raggiunti, area 4 euro, fossero tali da indurre alla prudenza visto che già in passato avevano provocato un arresto della tendenza rialzista in corso e un’inversione ribassista.

La chiusura di settimana scorsa, infatti, è stata inferiore all’importantissimo supporto in area 3,655 euro (I obiettivo di prezzo) e se confermata durante la settimana in corso potrebbe portare le quotazioni fino in area 3,175 euro (II obiettivo di prezzo). La massima estensione al ribasso, invece, passa per area 2,705 euro.

Tuttavia, anche sul lungo periodo, time frame mensile, le cose si stanno mettendo male. Una chiusura mensile inferiore a 3,63 euro, infatti, farebbe invertire al ribasso la tendenza in corso.

Questo potenziale ribasso che potrebbe accentuarsi, cozza con la valutazione del titolo che mostra interessanti margini di guadagno.

Al raggiungimento degli obiettivi di prezzo, quindi, entrare sul titolo potrebbe essere un’opportunità interessante purché si applichino gli stop nel caso di chiusure di time frame sotto i livelli di ingresso.

 

 

Fonte:www.proiezionidiborsa.it