La transazione dovrebbe essere completata nel primo trimestre del 2021

Il gruppo francese per la gestione dei rifiuti e dell’acqua Suez sta accelerando il programma di cessioni mentre elabora una risposta a quella che vede come un’offerta ostile della rivale Veolia.

Suez ha fatto sapere che entrerà in trattative esclusive per vendere per un enterprise value di 1,1 miliardi di euro le proprie attività di ‘Recycling & Recovery’ – escluse quelle relative al riciclo della plastica e al trattamento di rifiuti pericolosi – in Lussemburgo, Germania, Polonia e nei Paesi Bassi a PreZero, la divisione ambientale della tedesca Schwarz Group.

“Con questo nuovo annuncio, Suez ha ora raggiunto circa il 40% del target di rotazione degli asset annunciato lo scorso ottobre come parte del proprio piano strategico Suez 2030 e ha trovato, con PreZero, un nuovo contesto che avrà ricadute positive sullo sviluppo del business e sui suoi dipendenti”, si legge nella nota.

La transazione dovrebbe essere completata nel primo trimestre del 2021.

Suez ha aggiunto di aver firmato un memorandum d’intesa (MoU) con Schwarz per “esplorare le possibilità di sviluppare partnership strategiche che promuovano soluzioni innovative di gestione dei rifiuti per accelerare lo sviluppo dell’economia circolare in Europa”.

Il 30 agosto Veolia si è offerta di acquistare una partecipazione del 29,9% in Suez dalla società francese di gas ed elettricità Engie per 2,9 miliardi di euro e, in caso di successo, lanciare poi un’offerta pubblica di acquisto sulle azioni restanti.

Il board e il management di Suez hanno respinto l’offerta e hanno detto di avere al vaglio delle alternative.

 

 

Fonte:www.investing.com