Su un orizzonte tattico Amundi consiglia un approccio totale return per ridurre l’impatto di un possibile aumento dei tassi, mentre la strategia andrà declinata nella nuova normalità generata dai fattori ESG

 

La ripresa post Covid-19 presenta opportunità di investimento ma anche rischi, con il timore di aumento dei tassi che obbliga gli operatori a muoversi con cautela. Nei prossimi anni, gli investitori multi-asset dovrebbero focalizzarsi su tre temi principali: uno più tattico, in termini di allocazione del rischio, e due più strutturali, legati alla ricerca di rendimento sull’intera gamma del reddito fisso, compresi dividendi e asset reali, e alla consapevolezza che la sostenibilità diventerà la nuova normalità, con particolare attenzione alle tematiche ambientali e sociali dei fattori ESG.

ATTIVI A RISCHIO SUPPORTATI MA SITUAZIONE PIÙ SFUMATA

Lo sottolineano in un commento Matteo Germano Head of Multi-Asset, CIO Italy , e Francesco Sandrini, Head of Balanced, Income and Real Return, entrambi di Amundi. Secondo i due esperti le prospettive per le attività rischiose rimangono costruttive per l’anno, con la prossima fase del rialzo attesa da una ripresa degli utili e dal miglioramento dei fondamentali del credito. Ma la situazione è diventata più sfumata, le valutazioni sono elevate ovunque e i rischi sembrano più asimmetrici. Per questo è importante ridurre l’esposizione al rischio, passando a una posizione neutrale, per cercare migliori punti di ingresso generati da una possibile fase di maggiore volatilità.

 

 

Fonte:www.investing.com