Nell’outlook sul reddito fisso del secondo trimestre 2022, PGIM Fixed Income sottolinea la necessità di un approccio cauto ma pronto a cogliere occasioni in modo opportunistico. Prestiti preferiti rispetto ai bond

 

Nel secondo trimestre del 2022 si profila un outlook ‘razionale’ nel reddito fisso globale. Spesso gli investitori tendono a vedere i cicli di restrizione monetaria come causa di elevata volatilità per i rendimenti del debito sovrano, ma la storia mostra che la volatilità implicita del mercato del reddito fisso declina stabilmente fino a che il costo del denaro non tocca il picco. E per questo, nel suo outlook sul reddito fisso del secondo trimestre 2022, PGIM Fixed Income sottolinea la necessità di un approccio cauto, ma pronto a cogliere occasioni in modo opportunistico. Questo è l’atteggiamento raccomandato in particolare per i mercati dei tassi dei mercati emergenti.

SOTTOPESATI GLI MBS AGENCY (MUTUI ‘IMPACCHETTATI)

Nei mercati dei Paesi sviluppati l’outlook degli esperti sottopesa i Mortgage Backed Securities Agency, vale a dire i titoli di credito che hanno come sottostante mutui, a causa delle valutazioni ‘tirate’. Ci sono segnali nascenti di allargamento degli spread in anticipazione della politica restrittiva della Fed, anche se alla fine il segmento troverà supporto nel picco della volatilità, nella riduzione delle emissioni e dal rallentamento dei rimborsi anticipati.

 

 

Fonte:www.financialounge.com