L’oro sale negli scambi asiatici di questo lunedì, alcuni paesi del G-7 intendono vietare le importazioni di lingotti dalla Russia, il che potrebbe ridurre le scorte

 

I future dell’oro vanno su dello 0,37% a 1.837,05 dollari alle 5:59 CEST.

Per inasprire le sanzioni sulla Russia per l’invasione dell’Ucraina, Stati Uniti, Regno Unito, Giappone e Canada hanno in mente di annunciare un divieto sulle nuove importazioni di oro dalla Russia durante il summit del G-7.

I leader del G-7 intendono offrire supporto indefinito all’Ucraina nella difesa dai russi.

La Presidente della Federal Reserve Bank di San Francisco Mary Daly venerdì si è detta a favore di un altro aumento da 75 punti base a luglio, mentre il Presidente della Fed di St. Louis James Bullard ha dichiarato che i timori di una recessione statunitense sono esagerati.

Il Fondo Monetario Internazionale ha tagliato le stime sulla crescita economica statunitense venerdì, in quanto un inasprimento monetario aggressivo da parte della Federal Reserve potrebbe raffreddare la domanda, ma prevede che gli USA eviteranno “per un pelo” una recessione.

SPDR Gold Trust (P:GLD), il più grande exchange-traded fund basato sull’oro al mondo, ha reso noto che i suoi possedimenti sono scesi dello 0,2% a 1.061,04 tonnellate venerdì dalle 1.063,07 del giorno prima.

 

 

Fonte:www.benzinga.com