L’oro è in salita negli scambi asiatici di questo venerdì mattina; i dati sul COVID-19 mostrano un peggioramento in tutto il mondo, in particolare negli USA

 

I future dell’oro salgono dello 0,14% a 1.875,95 dollari alle 12:16 AM ET (4:16 AM GMT).

La buona notizia sul fronte del vaccino da Pfizer Inc (NYSE:PFE) e BioNTech (F:22UAy) di inizio settimana è stata ormai assorbita; l’entusiasmo iniziale ha lasciato il passo alla certezza che bisognerà attendere il 2021 inoltrato per vedere gli effetti.

La Presidente della BCE Christine Lagarde ha messo in guardia da un eccessivo ottimismo sui progressi per il vaccino. Durante il forum online “Central Banks in a Shifting World” ha dichiarato: “nonostante le ultime notizie sul vaccino sembrino incoraggianti, potremmo dover affrontare altre ondate e restrizioni prima di raggiungere un’immunità diffusa”. Al forum hanno partecipato anche il Presidente della Fed Jerome Powell ed il Goverantore della BoE Andrew Bailey.

USA ed Europa sono particolarmente colpiti dall’emergenza coronavirus. Gli Stati Uniti hanno riportato un numero record di casi giornalieri di COVID-19 ieri di 144,133, secondo i dati della Johns Hopkins University.

A pesare sui prezzi del metallo prezioso anche lo stallo delle trattative sul pacchetto di stimolo negli USA. Il leader repubblicano al Senato Mitch McConnell ha dichiarato: “Non credo che la situazione attuale necessiti di un pacchetto da trilioni di dollari. Dunque credo che debba essere rivalutato e riportato vicino alla cifra proposta da noi ad ottobre e settembre”.

I Democratici auspicano un pacchetto dal 2,2 trilioni di dollari, giudicato troppo costoso dai repubblicani. Un importante stimolo indebolirebbe il dollaro e spingerebbe I prezzi dell’oro.

 

Fonte:www.investing.com