Cosa è successo: secondo un comunicato del Ministero delle finanze cinese, nel 2021 i sussidi per i veicoli a energia alternativa saranno ridotti del 20% su base annuale

 

 

Con la Cina che ha annunciato la sua intenzione di ridurre ulteriormente i sussidi ai veicoli elettrici nel 2021, Nio Inc – ADR (NYSE:NIO) presenterà ai clienti un’offerta al fine di aggirare l’impatto negativo della riduzione delle sovvenzioni, come ha riferito giovedì il CNTech Post.

Cosa è successo: secondo un comunicato del Ministero delle finanze cinese, nel 2021 i sussidi per i veicoli a energia alternativa saranno ridotti del 20% su base annuale.

La riduzione ammonta a un più modesto 10% per i veicoli elettrici utilizzati per i trasporti pubblici e le utility .

Con la riduzione, i sussidi per il nuovo modello EC6 di Nio con pacco batteria da 100 chilowattora diminuiranno da 22.500 yuan (3.441 dollari) nel 2020 a 18.000 yuan (2.753 dollari) nel 2021.

L’offerta di Nio per i clienti: Nio ha annunciato che se i clienti verseranno una caparra entro il 10 gennaio, potranno acquistare i veicoli elettrici dell’azienda allo stesso prezzo del 2020.

La differenza fra il prezzo con il sussidio ridotto e il prezzo applicato nel 2020 sarà a carico di Nio, si legge nel rapporto.

Il punto di vista di Benzinga: l’annuncio di Nio potrebbe rappresentare una decisione strategica volta a stimolare le vendite, soprattutto con l’intensificarsi della concorrenza nel mercato interno.

Resta da vedere se l’iniziativa produrrà un effetto ‘pull-forward’ che possa avere un impatto sulle vendite nei mesi successivi.

 

Fonte:www.investing.com