La decisione implica che i fondi indicizzati dovranno disinvestire, l’ultimo disagio causato ai mercati da un approccio sempre più duro dell’amministrazione uscente Trump contro la Cina

 

Msci ha annunciato ieri che escluderà sette società cinesi da alcuni dei suoi indici globali, seguendo l’esempio di S&P Dow Jones Indices e Ftse Russell in seguito alle restrizioni imposte dagli Stati Uniti.

La decisione implica che i fondi indicizzati dovranno disinvestire, l’ultimo disagio causato ai mercati da un approccio sempre più duro dell’amministrazione uscente Trump contro la Cina.

Tra gli esclusi figurano Smic, China Communications Construction e Hangzhou Hikvision, anche se Msci ha detto che lancerà nuovi indici paralleli per mantenere i titoli.

 

Msci ha aggiunto di aver deciso l’esclusione delle società dopo aver consultato i propri clienti in seguito al divieto per gli investitori statunitensi di acquistare titoli che, secondo il Dipartimento della Difesa Usa, sono sostenuti dall’esercito cinese.

 

Fonte:www.investing.com