Nel giorno del voto di fiducia al Senato sul Dl Aiuti, il FTSE MIB cede l’1,6% (345) appesantita dalle vendite sul comparto bancario che soffre all’aumento dei rendimenti obbligazionari

 

Il FTSE Italia Banks perde il 3,5% al momento della scrittura, con Intesa (BIT:ISP) e UniCredit (BIT:CRDI) in ribasso rispettivamente del 4,2% e 3,9%.Vendite anche su Banco Bpm (BIT:BAMI), -4,3%, e Monte dei Paschi di Siena (BIT:BMPS), -3,7%.

Si segnalano anche il pesante calo di Telecom Italia (BIT:TLIT), al momento al -5,7%.

In Europa, il DAX cede lo 0,6%, il CAC 40 perde lo 0,9%, mentre Londra è in calo dello 0,8%. EUR/USD sempre sul soffio della parità dopo averla già toccata nel pomeriggio di mercoledì in seguito ai dati sull’inflazione USA.

 

 

Fonte:www.proiezionidiborsa.com