I mercati dell’area Asia-Pacifico registrano un andamento perlopiù negativo per questo martedì

 

In Giappone il Nikkei 225 è salito dello 0,42% alle 4:33 AM CEST.

Lo yen è crollato al minimo di 20 anni e questo brusco calo ha pesato sulla fiducia dei consumatori, insieme agli aumenti delle materie prime. I dati del governo rilasciati lunedì mostrano che la spesa delle famiglie di è ridotta dell’1,7% ad aprile su base annua. Il governatore della Banca del Giappone Haruhiko Kuroda ha confermato lunedì un impegno verso uno stimolo monetario “potente”.

Il KOSPI della Corea del Sud è sceso dell’1,39%.

In Australia l’indice ASX 200 è sceso dello 0,79%. La Reserve Bank of Australia annuncerà la decisione di politica monetaria nel corso della giornata.

L’indice Hang Seng di Hong Kong è in calo dello 0,40%.

In Cina lo Shanghai Composite è sceso dello 0,08%, mentre lo Shenzhen Component è sceso dello 0,09%.  La Cina ha annunciato 33 misure in ambito fiscale, finanziario, di investimenti e di politiche industriali per stabilizzare l’economia.

Intanto, il rendimento dei decennali è salito di 9,9 punti base overnight ed ha toccato il 3,0580% nei primi scambi asiatici.

La BCE annuncerà giovedì la decisione di politica monetaria.

 

 

Fonte:www.financialounge.com