Avvio sotto la parità per i listini del Vecchio Continente, dopo due giornate di rialzi. Tornano a pesare i timori degli investitori su inflazione e stretta monetaria. In deciso calo il prezzo del petrolio, spread a 193 punti

Dopo due chiusure in positivo, le Borse europee iniziano la giornata in netto calo. A Milano in Ftse Mib segna -2,01%, il Dax di Francoforte -1,54%, l’Ibex 35 di Madrid -1,36%, il Cac 40 di Parigi -1,68% e il Ftse 100 di Londra -1,46%. La Borsa di Tokyo chiude la sessione in negativo, dopo un avvio tonico sulla scia di Wall Street, con l’indice Nikkei che finisce a -0,4%.

Oggi il presidente della Fed, Jerome Powell è atteso davanti alla commissione bancaria del Senato americano, alle 15.30 ora italiana, per presentare il rapporto sulla politica monetaria. Sotto la lente degli investitori c’è sempre l’inflazione ma sale anche l’attesa per l’esito degli stress test della Fed sulle 34 principali banche Usa. Da lunedì gli istituti di credito potranno annunciare al mercato la distribuzione dei dividendi.

 

Fonte:www.euronews.com