Avvio con il segno più per i listini del Vecchio Continente, spinti dall’ottimismo per il vaccino anti Covid, dopo l’annuncio dell’efficacia al 70% di quello di AstraZeneca. Petrolio in aumento, sale lo spread

 

 

Prudente ottimismo sui listini mondiali grazie ai progressi sui vaccini contro il Covid e i conseguenti segnali di ripresa dell’economia. In avvio di contrattazioni, Milano segna +0,78%, con il Ftse Mib che sfiora i 21mila e 900 punti; Francoforte +0,56%, Parigi +0,87%, Madrid +0,82% e Londra +0,46%. La Borsa di Tokyo è chiusa per festività.

LA CORSA AL VACCINO: C’È ANCHE ASTRAZENECA

Dopo gli annunci di Pfizer (NYSE:PFE) e Moderna, oggi AstraZenaca ha comunicato che il suo vaccino, sviluppato con l’Università di Oxford, risulta efficace al 70%. Non sono stati segnalati casi di malattie importanti tra i volontari che hanno partecipato alla sperimentazione. Negli Usa ipotizzano che la somministrazione del siero anti Covid potrebbe iniziare già tra tre settimane.I progressi sul fronte vaccino, quindi, mitigano l’aumento dei casi di coronavirus nel mondo, rafforzando le speranze degli investitori.

 

 

 

Fonte:www.investing.com