L’inflazione degli Stati Uniti sarà l’evento economico più importante di questa settimana, mentre si attendono nuovi interventi dei funzionari Fed e importanti dati dal Regno Unito. Attenzione all’ultimo round di trimestrali, mentre in Cina andrà in scena il nuovo Congresso del Partito Comunista

 

 

I dati sull’inflazione dei prezzi alla produzione per ottobre sono previsti martedì, seguiti il ​​giorno dopo dai dati sull’indice dei prezzi al consumo. Le previsioni vedono un’IPC ai massimi post-pandemia, con un aumento dello 0,6% su base mensile e del 5,8% su base annua. L’inflazione core, che esclude i costi alimentari ed energetici, dovrebbe aumentare di un annualizzato 4,3%.

Nell’ultima riunione la Fed ha ribadito la transitorietà dell’inflazione che non richiede un rapido aumento dei tassi di interesse. Tuttavia, la banca centrale è i piani per iniziare a ridimensionare i suoi acquisti mensili di obbligazioni senza innescare una crisi d’ira, i dati sull’inflazione elevata che alimentano la speculazione sull’aumento dei tassi potrebbero cambiare la situazione.

Il presidente della Fed Jerome Powell farà due interventi durante la settimana, la prima in una conferenza online lunedì su genere ed economia ospitata dalla Fed, mentre il giorno seguente dovrebbe intervenire ad una conferenza online sulla diversità e l’inclusione nell’economia e nelle banche centrali, ospitata congiuntamente dal Federal Reserve Board, dalla Bank of Canada, dalla Bank of England e dalla Banca centrale europea.

Altri funzionari Fed che hanno parleranno durante la settimana includono il vicepresidente della Fed Richard Clarida, il presidente della Fed di New York John Williams, il governatore della Fed Michelle Bowman, il presidente della Fed di Filadelfia Patrick Harker, il presidente della Fed di Chicago Charles Evans e il presidente della Fed di San Francisco Mary Daly.

Gli utili del terzo trimestre migliori delle previsioni hanno supportato la corsa degli indici di Wall Street che venerdì hanno chiuso a nuovi record, anche a seguito di un forte report sull’occupazione negli Stati Uniti e per la notizia della nuovo pillola anti-virale di Pfizer.

 

 

 

Fonte:www.investing.com