Dopo il rinvio di lunedì, è stato fissato alle 11:00 CEST di questa mattina l’incontro tra il presidente del Consiglio Mario Draghi ed il presidente M5s Giuseppe Conte che potrebbe decidere i destini dell’attuale legislatura

 

Diversi i punti di discussione, come l’invio di armi all’Ucraina e e il contesto della guerra in generale, il superbonus, il reddito di cittadinanza e il ruolo del Movimento all’interno della maggioranza.

Il faccia a faccia è stato anticipato rispetto alla convocazione iniziale prevista per le 16:30 CEST, con l’ex premier che ha convocato questo mattina presto il Consiglio Nazionale del M5S.

Per questo, come riportato dall’Ansa, il dibattito in Aula alla Camera dovrebbe è stato rinviato alle 14:00 CEST. La seduta è convocata alle 9.30 ma, secondo l’agenzia di stampa, si dovrebbe procedere con la richiesta di rinvio che verrà messa ai voti dell’assemblea.

Intanto, mercati obbligazionari pressoché fermi con il Btp a 10 anni al 3,28% di rendimento con spread a 208 punti base come nella giornata di martedì. In rialzo del +1,2% il FTSE MIB.

 

 

Fonte:www.euronews.com