La sudcoreana Hyundai Motor ha mancato leggermente le stime di profitto degli analisti, in quanto la crisi globale di chip ha portato a un calo delle spedizioni di veicoli, e prevede che ci vorrà molto tempo per tornare alle normali forniture di chip

 

 

Hyundai, che insieme alla consociata Kia Corp è tra le prime 10 case automobilistiche al mondo per vendite, ha registrato un utile netto di 1.300 miliardi di won (1,10 miliardi di dollari) per il trimestre luglio-settembre.
Nello stesso periodo di un anno fa ha registrato una perdita di 336 miliardi di won quando per una uscita una tantum relativa a problemi di qualità del motore e ritiri.
Il risultato è stato leggermente inferiore alla previsione media degli analisti di 1.400 miliardi di won compilata da Refinitiv SmartEstimate.

 

 

 

Fonte:www.reuters.com