Honda Motor ha ridotto del 15% le sue prospettive per gli utili annuali del gruppo, a 660 miliardi di yen, a causa della carenza di semiconduttori a livello globale e al conseguente taglio nella produzione di veicoli

 

 

Alla pari di altri gruppi automobilistici, i piani di produzione di Honda sono stati penalizzati dalla carenza di chip, con la produzione globale a settembre in calo del 30% su base annuale.
Ieri, il rivale Toyota Motor ha tagliato i target annuali per le vendite del gruppo e ha segnalato che la carenza di semiconduttori pone ancora rischi per i piani del gruppo sulla produzione annuale.
L’outlook di Honda, già ridotto due volte da agosto, è inferiore alla stima media di 20 analisti per gli utili del gruppo, a 764,5 miliardi di yen, in base ai dati di Refinitiv.
Per l’attuale anno finanziario, Honda ha tagliato i piani per le vendite di veicoli a 4,2 milioni di veicoli da 4,85 milioni, in ribasso da 4,5 milioni nei precedenti 12 mesi.
Per il trimestre fino al 30 settembre, Honda ha riportato un calo quasi di un terzo negli utili operativi, a 198,9 miliardi di yen – oltre la media delle stime di nove analisti, pari a 183,5 miliardi di yen, in base ai dati di Refinitiv.

 

 

 

Fonte:www.reuters.com