L’accordo è stato raggiunto con un consorzio di aziende industriali nello stato della Vestfalia, ha detto il sindacato in una nota

 

Il più grande sindacato tedesco, Ig Metall, ha raggiunto un accordo su un aumento salariale del 2,3% fino a ottobre 2022 in un importante stato nell’ovest del Paese, stabilendo il punto di riferimento per 3,9 milioni di lavoratori nel settore della lavorazione dei metalli a livello nazionale.

L’accordo è stato raggiunto con un consorzio di aziende industriali nello stato della Vestfalia, ha detto il sindacato in una nota.

Il sindacato, che rappresenta 2,2 milioni di dipendenti nella più grande economia europea, aveva inizialmente chiesto un aumento salariale del 4%, una riduzione dell’orario di lavoro e nuovi corsi di formazione per proteggere i posti di lavoro. In precedenza, il sindacato aveva indetto degli scioperi per aumentare la pressione.

 

 

Fonte:www.investing.com