È quanto emerge dai dettagli dei dati diffusi dall’Ufficio statistico federale tedesco

 

La spesa delle famiglie tedesche è stata l’unico fattore trainante di un’espansione economica inferiore alle attese nel terzo trimestre, più che compensando il calo degli investimenti societari e dei consumi statali nei mesi estivi.

 

Il Pil della prima economia europea è cresciuto dell’1,7% su trimestre in termini destagionalizzati nel periodo luglio-settembre, meno della stima flash di 1,8% pubblicata lo scorso mese.

 

 

Fonte:www.tradingview.com