Nell’ultima edizione di ’l’Alpha e il Beta’ Carlo Benetti, Market Specialist di GAM SGR, spiega le opzioni per proteggere i portafogli dall’alta inflazione e dal quadro di incertezze che continua a pesare sui mercati

 

Il presidente Consob Savona ha recentemente ricordato il valore costituzionale del risparmio e il dovere di proteggerlo. Ma non esistono ricette o classi di investimento al sicuro da possibili rovesci, e qualsiasi rendimento comporta la sua dose di rischio. Il risparmio oggetto della tutela costituzionale è immesso nel circuito economico, e “lavora” per lo sviluppo e la crescita. La prima difesa è la salvaguardia del valore della moneta, è esposta all’azione corrosiva dell’inflazione. Il dovere di difenderlo è della Banca centrale, mentre la difesa del pubblico risparmio con la vigilanza e la trasparenza dei mercati è compito della Consob.

Lo sottolinea l’ultima edizione della rubrica settimanale L’Alpha e il Beta, a cura di Carlo Benetti, Market Specialist di GAM SGR, che citando ancora Savona sull’inflazione ricorda che il problema è come uscirne “senza creare danni irreparabili”. Parole che descrivono con precisione il crinale su cui le banche centrali, impegnate nel pilotare l’atterraggio morbido dell’economia, si oppongono ai mercati che invece prezzano lo scenario dei “danni irreparabili” e l’ipotesi recessione passa da “rischio in aumento” a scenario probabile.

 

 

Fonte:www.financialounge.com