Sul mercato FX, EUR/USD e GBP/USD ritravano un po’ di terreno contro il dollaro il quale resta comunque su valori pluriennali

 

E’ prevista un’apertura in rialzo per gli scambi europei di martedì dopo i ribassi della vigilia, con future Mib in rialzo di 160 punti, future Dax in positivo di 121 punti, Cac a +40 punti, e future Euro Stoxx 50 in aumento di 32 punti.

In Asia, Hang Seng balza del 2,8%, il Nikkei avanza dello 0,4%, Shanghai guadagna lo 0,5% mentre SZSE registra il +0,8%.

Contrastata Wall Street, con Dow Jones in rialzo dello 0,1%, S&P 500 in ribasso dello 0,4% e Nasdaq in calo dell’1,2%.

I titoli consumer discretionary hanno segnato i maggiori ribassi, con Tesla Inc (NASDAQ:TSLA) in calo del 5% dopo il richiamo in Cina di 107.293 Model 3 e Model Y per problemi al software.

A due velocità le big tech Usa, con Apple (NASDAQ:AAPL) e Amazon (NASDAQ:AMZN) in rosso, mentre Meta (NASDAQ:FB) e Microsoft (NASDAQ:MSFT) hanno chiuso in verde. Crolla Twitter (NYSE:TWTR), dopo che Elon Musk ha fatto capire che potrebbe abbassare la sua offerta da 54,20 dollari l’azione per il controllo del 100% del cosciale media.

Greggio in rialzo, con WTI e Brent rispettivamente sopra i 111 e 114 dollari per barile, con ICE Dutch TTF Natural Gas in calo del 4,2% ad euro 89 per MWh. Restano elevati i prezzi del Future Frumento dopo lo stop all’esportazione da parte dell’India.