Lo yen è vicino ai minimi da cinque anni sul dollaro e registra flessioni anche nei confronti di altre divise, mentre i trader scommettono che il Giappone resterà indietro rispetto all’imminente ondata di strette monetarie con l’inflazione che galoppa a livello globale

 

 

“Il picco del 2027 (nel cross dollaro/yen) a 118,60 potrebbe essere il prossimo target naturale, e non si può escludere esplicitamente per ora”, commenta Terence Wu, FX strategist di OCBC Bank a Singapore.

Attese stasera le minute Fed, che potrebbero fornire segnali sulla tempistica delle mosse della banca centrale Usa.

I trader vedono i rialzi dei tassi al via entro maggio. Gli analisti di Standard Chartered (LON:STAN) ora si aspettano rialzi di 25 punti base a marzo e giugno piuttosto che un rialzo a settembre.

 

 

Fonte:www.investing.com