L’euro, sceso sotto 1,20 dollari per la prima volta dal 1° dicembre, perde lo 0,27%

 

Il dollaro sale contro euro e yen sul crescente ottimismo per le prospettive dell’economia Usa, in attesa dei dati odierni sul mercato del lavoro.

La sterlina perde terreno contro il biglietto verde ma sale nel cross con l’euro, in attesa del meeting di Bank of England che si esprimerà sulla fattibilità di tassi negativi.

“La ripresa del dollaro è stata innescata da un rimbalzo dei rendimenti e da un aumento delle aspettative di inflazione”, commenta Junichi Ishikawa, senior foreign exchange strategist di IG Securities.

“Ora il dollaro ha più spazio per salire nel cross con l’euro, perché sembra che la zona euro fatichi a stare dietro alla crescita Usa”, aggiunge.

L’euro, sceso sotto 1,20 dollari per la prima volta dal 1° dicembre, perde lo 0,27%.

La sterlina lascia sul terreno lo 0,41% sul dollaro, mentre scambia vicino al livello più alto da maggio contro l’euro.

Il dollaro avanza dello 0,23% contro un paniere di valute.

 

Fonte:www.investing.com