L’indice Dow ha chiuso in positivo martedì, ma al di sotto dei massimi della seduta in attesa della decisione della sui tassi di interesse da parte della Federal Reserve

 

L’indice Dow Jones Industrial Average è salito dello 0,20% o di 67 punti,  l’S&P 500 è salito dello 0,48%, mentre il Nasdaq ha segnato un rialzo dello 0,48%.

Il settore energetico è stato quello migliore, nonostante la debolezza dei prezzi del petrolio e i timori sui lockdown in Cina.

BP (NYSE:BP) schizza di oltre l’8% dopo che il produttore di petrolio ha riportato risultati trimestrali superiori alle attese.

Bene anche i finanziari, sostenuti dalla recente impennata dei Titoli del Tesoro USA.

JPMorgan (NYSE:JPM), Bank of America (NYSE:BAC) e Citigroup (NYSE:C) hanno segnato i maggiori rialzi nel settore, con guadagni superiori al 2%.

La Fed dovrebbe alzare i tassi di 50 punti base questo mercoledì per la prima volta in oltre due decenni, nel tentativo di combattere l’inflazione, preparando la strada ad un ulteriore aumento dei Treasury, dopo che il rendimento dei decennali ha superato brevemente il 3%.

Sul fronte degli utili, Pfizer (NYSE:PFE) ed Expedia (NASDAQ:EXPE) hanno attirato l’attenzione degli investitori.

Pfizer ha chiuso in salita di oltre l’1% dopo il rilascio di utili migliori del previsto, che hanno fatto passare in secondo piano le previsioni più deboli per il farmaco contro il Covid-19 paxlovid.

 

 

Fonte:www.investing.com