I mercati azionari USA, continuano a registrare forti movimenti questa settimana, ma nella giornata di mercoledì si sono mossi nella direzione opposta. Dopo i rialzi entusiasmanti di inizio seduta, le azioni si sono avviate verso una chiusura in calo

 

La Federal Reserve ha lasciato invariati i tassi di interesse come previsto, ma ha indicato di voler iniziare ad alzarli a marzo.

Si tratta di un cambiamento aggressivo nella politica. Il presidente della Fed Jerome Powell aveva in precedenza evitato di specificare quando sarebbero iniziati gli aumenti dei tassi.

Ma l’inflazione persistentemente elevata ha costretto la Fed a rivedere la propria posizione. La Fed ha parlato dello “squilibrio tra domanda e offerta” come il fattore chiave dei livelli elevati di inflazione.

Il miglioramento del mercato del lavoro è stato un altro catalizzatore che ha spinto la Fed ad agire contro l’inflazione, visto che il tasso di disoccupazione è crollato sotto il 4%, ai livelli pre pandemia.

Wall Street si aspetta che il possibile aumento dei tassi di marzo venga seguito da altri tre aumenti dei tassi nel corso dell’anno.

Continua il rilascio dei report sugli utili, eccone tre da seguire nella giornata di giovedì:

Apple Inc (NASDAQ:AAPL) dovrebbe rilasciare entrate record da 118,68 miliardi di dollari, con un utile per azione di 1,89 nel primo trimestre, secondo gli analisti seguiti da Investing.com.

Per Visa Inc Class A (NYSE:V) ci si attende un utile per azione da 1,70 dollari nel primo trimestre, con entrate da 6,79 miliardi di dollari. Dopo i livelli di spesa notevoli riportati da American Express (NYSE:AXP) nell’ultimo trimestre, gli analisti aspetteranno la visione di Visa sul rimbalzo.

Comcast Corp (NASDAQ:CMCSA) dovrebbe rilasciare entrate da 29,76 miliardi di dollari nel quarto trimestre, con un utile per azione di 73 centesimi.

 

 

Fonte:www.benzinga.com