Credit Suisse ha annunciato che il vice presidente iSeverin Schwan non si candiderà alla rielezione nel consiglio di amministrazione, aggiungendo che il board ha nominato Christian Gellerstad come suo successore

 

Schwan, che è anche Ceo della società farmaceutica svizzera Roche, avrebbe dovuto affrontare l’opposizione di alcuni dei principali azionisti se si fosse presentato per un altro mandato, ha scritto il Financial Times il mese scorso.

Secondo Ft, gli investitori sarebbero stati preoccupati per il fatto che Schwan guidi Roche e allo stesso tempo ricopra il ruolo di vice presidente della seconda banca svizzera, una posizione impegnativa considerando che l’istituto sta cercando di superare una serie di scandali nella gestione del rischio.

Schwan è entrato nel board nel 2014 ed è vice presidente e lead independent director dal 2017, ha sottolineato Credit Suisse in un comunicato. Gellerstad è stato proposto come suo successore per il ruolo di vice presidente e di lead independent director.

Il gruppo ha nominato anche Mirko Bianchi, che ha ricoperto il ruolo di chief financial officer in UniCredit (MI:CRDI), Keyu Jin, professore di economia presso la London School of Economics, e Amanda Norton, che recentemente ha lavorato presso Wells Fargo (NYSE:WFC) come group chief risk officer, come membri non esecutivi nella lista da eleggere all’assemblea del 29 aprile.

 

Kai S. Nargolwala e Juan Colombas non si presenteranno per la rielezione, ha detto Credit Suisse.

Il presidente di Credit Suisse Axel Lehmann, che è subentrato a gennaio dopo l’improvvisa uscita di Antonio Horta-Osorio, ha ringraziato i membri uscenti del Cda, dicendo che Schwan e Nargolwala in particolare hanno “aiutato a guidare la società durante alcuni periodi difficili con impegno, perseveranza e dedizione”.

 

 

Fonte:www.euronews.com