La banca ha riportato una perdita netta di 353 milioni di franchi svizzeri nel quarto trimestre

 

Credit Suisse ha registrato un calo del 22% negli utili netti per il 2020, dopo che spese legali per 757 milioni di franchi hanno mandato la seconda banca svizzera in rosso nell’ultimo trimestre dell’anno.

La banca ha riportato una perdita netta di 353 milioni di franchi svizzeri nel quarto trimestre, rispetto alle attese, di 18 analisti raccolte dalla banca stessa, di una perdita da 566 milioni di franchi.

Il consensus era stato preparato prima che la banca raggiungesse un accordo nell’ambito di un caso relativo a titoli connessi ai mutui per un ammontare inferiore di 80 milioni di dollari rispetto a quanto precedentemente indicato.

“Malgrado una situazione impegnativa per le società e le economie nel 2020, abbiamo visto una performance organica solida da parte delle divisioni Wealth Management e Investment Banking, affrontando nel frattempo problematiche storiche” ha affermato l’AD Thomas Gottstein in una nota.

 

Fonte:www,investing.com