La produzione industriale e le vendite al dettaglio cinesi sono cresciute più delle attese a ottobre, malgrado le nuove restrizioni introdotte per contenere i focolai di Covid-19 e i problemi degli approvvigionamenti, ma il rallentamento del settore immobiliare ha pesato sull’outlook economico

 

 

La produzione è cresciuta del 3,5% a ottobre su base annua, secondo i dati ufficiali pubblicati oggi, accelerando rispetto al +3,1% di settembre. In accelerazione anche la crescita delle vendite al dettaglio.
La crescita della produzione industriale ha superato le aspettative di un incremento annuo del 3% di un sondaggio Reuters con gli analisti, ma rimane il secondo peggior dato di quest’anno.
La seconda più grande economia del mondo aveva messo a segno un impressionante rimbalzo dopo il calo dell’anno scorso dovuto alla pandemia, ma da allora ha perso slancio, costretta a combattere con un settore manifatturiero in rallentamento, con problemi di debito sul mercato immobiliare e con focolai di coronavirus.
“Il ritmo dell’economia è rimasto debole ad ottobre, con il calo del settore immobiliare che sta pesando sull’industria”, commenta in una nota Louis Kuijs, capo economista per l’Asia ad Oxford Economics.

 

 

Fonte:www.reuters.com