Il certificato emesso dalla Cina conterrà dettagli sulle vaccinazioni per il Covid-19 e sui test effettuati del titolare, secondo quanto si legge sul sito del dipartimento degli Affari Consolari

 

La Cina ha lanciato un certificato digitale di vaccinazione contro il Covid-19 per i propri cittadini che intendono recarsi all’estero, unendosi al gruppo di stati che hanno già varato simili iniziative nel tentativo di far ripartire le proprie economie.

Con la distribuzione dei vaccini che procede a livello globale, alcuni paesi tra cui il Bahrein hanno introdotto certificati per identificare le persone vaccinate, e l’Unione europea ha accettato l’idea di un passaporto vaccinale in risposta alle richieste degli stati membri maggiormente dipendenti dal turismo.

Il certificato emesso dalla Cina conterrà dettagli sulle vaccinazioni per il Covid-19 e sui test effettuati del titolare, secondo quanto si legge sul sito del dipartimento degli Affari Consolari.

Il ministro degli Esteri Wang Yi ha spiegato che l’obiettivo del certificato è di ottenere una verifica reciproca su informazioni quali vaccinazioni e test degli acidi nucleici, e di favorire un’interazione sicura e ordinata tra le persone.

Non è chiaro al momento con quali paesi Pechino sia in trattative per ottenere il riconoscimento del proprio certificato.

La Repubblica Popolare non ha ancora annunciato alcun allentamento della quarantena per le persone vaccinate contro il Covid-19 in arrivo nel paese.

Le norme di quarantena attualmente in vigore dovrebbero continuare a valere per chi arriva in Cina, essendo possibile per chi è vaccinato contrarre il virus, aveva detto a febbraio un portavoce della commissione nazionale per la Sanità cinese.

 

Fonte:www.investing.com