Opportunità selettive anche nelle obbligazioni corporate e nel reddito fisso dei mercati emergenti, mentre la tendenza all’appiattimento della curva dei rendimenti Usa rende meno ottimisti sulle scadenze brevi

 

 

Capital Group fa il punto sulle prospettive degli investimenti obbligazionari globali con un commento a cura di Andrew Cormack, gestore di portafogli obbligazionari di Capital Group, che evidenzia cinque temi da considerare nei mercati i globali del reddito fisso: l’evoluzione della curva dei rendimenti USA, le prospettive del debito sovrano europeo, l’opportunità di diversificazione offerta dal debito della Cina, la necessità di un approccio più cauto all’universo delle obbligazioni corporate e le fonti di rendimento nell’area dei mercati emergenti in una fase di rialzo dei prezzi delle materie prime.

TREASURY SEMPRE RICHIESTI NONOSTANTE LA FED

La Fed si prepara a ridimensionare la politica accomodante, rendendo Capital Group meno ottimista sul tratto a breve della curva dei rendimenti dei Treasury, ma riduce la probabilità di una spirale inflazionistica, il che offre un supporto ai tassi a lungo termine e fa ipotizzare un appiattimento della curva nel medio periodo. I Treasury continuano ad essere favoriti dal differenziale dei tassi rispetto a Europa e Giappone, per la domanda di fondi pensione e dall’estero dovrebbe restare solida.

 

 

 

Fonte:www.financialounge.com