La People’s Bank of China ha ridotto i tassi d’interesse sui prestiti per favorire la ripresa economica. Hong Kong vola (+3,27%) trascinando al rialzo anche i listini europei

 

Partenza positiva per le Borse europee. Il Ftse Mib di Piazza Affari apre in rialzo dello 0,4%, con Tim (MI:TLIT) che prova a recuperare terreno (+1%) dopo le perdite dei giorni scorsi. In positivo anche Francoforte, Londra e Parigi.

TAGLIO DEI TASSI

Questa volta a dare fiducia ai mercati europei è stata la Cina. La People’s Bank of China, la banca centrale del paese asiatico, ha tagliato nuovamente il costo del denaro in pochi giorni. L’obiettivo è favorire la ripresa economica alleggerendo l’impatto della crisi dei giganti del settore immobiliare. Per farlo, la banca centrale ha deciso il taglio dei tassi per i prestiti a 1 anno (da 3,8% a 3,7%) e per i prestiti a 5 anni (da 4,65% a 4,60%). In questo modo il passaggio di denaro dalle banche a famiglie e imprese sarà facilitato.

 

 

Fonte:www.financialounge.com