Questo mercoledì gli indici della Borsa dell’area Asia-Pacifico registrano un andamento alquanto positivo. Intanto, il rendimento dei Treasury USA è salito, allentando i timori da parte degli investitori

 

Giornata positiva quella di oggi per i mercati asiatici. In Cina lo Shanghai Composite e lo Shenzhen Component sono in salita rispettivamente dello 0,52%, e dello 0,57%. L’indice Hang Seng di Hong Kong sale dell’1,98% e il KOSPI della Corea del Sud è salito dello 0,45%. In Giappone, il Nikkei 225 è salito dell’1,00% alle 4:28 AM CEST, superando le stime del mercato. Conseguentemente, i dati rilasciati stamane hanno rivelato che il PIL del Giappone è sceso dello 0,5% su base annua nel periodo gennaio-marzo, contro la lettura preliminare di un calo dell’1,0% di questo mese. Il prodotto interno lordo è sceso dello 0,1% su base trimestrale.

Lo yen è sceso ulteriormente dopo essere crollato al minimo di 20 anni.

In Australia, l’indice ASX 200 è salito dello 0,81%. La Reserve Bank of Australia martedì ha alzato i tassi di interesse allo 0,85%, superando le previsioni di Investing.com dello 0,60.

Intanto, il rendimento dei Treasury USA è salito. Gli investitori, temendo un possibile rallentamento dell’economia determinato da ulteriori aumenti dei tassi, attendono i dati di venerdì sull’IPC USA alla ricerca di indicazioni sul futuro andamento dei tassi.

 

 

Fonte:www.reuters.com