I listini del Vecchio Continente non trovano slancio sulla scia dei timori di inflazione negli Stati Uniti. Futures USA in rosso, mentre continua il rally dell’oro nero. L’Asia torna a scambiare al completo

 

 

Borse europee ancora senza slancio in apertura di contrattazioni. I listini del Vecchio Continente cominciano gli scambi vicini alla parità: Piazza Affari, dopo un inizio in rosso, cresce dello 0,2%, così come Francoforte. Il risultato migliore è quello di Madrid, in rialzo di mezzo punto percentuale. Parigi e Londra ferme a +0,1%.

I TIMORI DI INFLAZIONE

A preoccupare maggiormente gli analisti sono le vendite al dettaglio negli Stati Uniti, cresciute del 5,3% a gennaio. Gli addetti ai lavori temono infatti che i buoni dati sui consumi portino a un aumento delle aspettative di inflazione e a un inasprimento della politica monetaria da parte della Federal Reserve. I future dei principali listini statunitensi sono in rosso, con il Nasdaq che cede mezzo punto percentuale.

 

Fonte:www.investing.com