Ieri i tre indici principali di Wall Street hanno aggiornato i rispettivi record, petrolio in rialzo

 

 

JP Morgan e Goldman Sachs aprono oggi, prima del suono della campanella a Wall Street, la settimana delle trimestrali americane. A seguire verranno pubblicati i conti di altre società finanziarie di primo piano come Bank of America, Citi, Wells Fargo, BlackRock e Morgan Stanley.

Ieri Wall Street ha aggiornato i suoi record.

L’S&P 500 ha terminato in rialzo di 15,08 punti, lo 0,35%, a 4.384,63, con un record intraday aggiornato a 4.386,68. Il Nasdaq Composite ha aggiunto 31,32 punti, lo 0,21%, a 14.733,24, con primato intraday ritoccato a 14.761,08. Lo slancio americano ha contagiato anche Tokyo, dove l’indice Nikkei ha guadagnato lo 0,52%. Hang Seng di Hong Kong sta guadagnando l’1,74%, mentre i guadagni sono stati più misurati a Shanghai e Shenzhen.

Da segnalare a Wall Street il crollo di Virgin Galactic, che perde il 17% dopo la richiesta di vendere fino a 500 milioni di dollari in azioni ordinarie.

In Europa Piazza Affari perde lo 0,3%, il DAX tedesco lo 0,2% insieme al CAC 40 francese. Sopra la parità la Borsa di Londra.

Cambio euro/dollaro poco mosso in area 1,18 mentre il petrolio è in rialzo di circa mezzo punto percentuale con il Brent a 75,44 dollari e il Wti a 74,44 dollari.

 

 

Fonte:www.financialounge.com