L’azionario giapponese ha chiuso in ribasso oggi, dopo due sessione consecutive di guadagno, con gli investitori che attendono l’audizione al Congresso del presidente della Federal Reserve Usa, Jerome Powell

 

 

 L’indice Nikkei NI225 ha perso lo 0,38% chiudendo a 28.608,49 punti, mentre il più ampio TOPIX TOPIX ha ceduto lo 0,23% fermandosi a quota 1.963,16 punti. In questa settimana, il Nikkei ha guadagnato il 2,4% e il Topix quasi il 2,7%.

“Gli investitori stanno assicurando i propri profitti dopo forti guadagni. Ma sino al momento in cui vedremo degli indicatori di mercato dalle trimestrali delle aziende, il mercato rimarrà poco mosso” secondo Shoichi Arisawa, ricercatore per IwaiCosmo Securities.

I prezzi al consumo negli Stati Uniti hanno visto lo scorso mese la maggior crescita di 13 anni, mentre la cosiddetta inflazione core è aumentata del 4,5% su base annua, la massima crescita da novembre 1991.

L’interesse nei confronti dell’audizione di Powell al Congresso, prevista per oggi e domani, è dovuto agli attesi commenti del presidente della Fed riguardo alla crescita della pressione dei prezzi e al futuro dello stimolo monetario.

A Tokyo, gli spedizionieri MT hanno guidato le perdite, con KAWASAKI KISEN 9107 che ha registrato un crollo del 4,14%, la peggiore perdita del Nikkei.

Male anche i produttori di pneumatici .IRUBR.T e le compagnie aeree .IAIR.T , con BRIDGESTONE 5108 che perde il 3,87%, mentre ANA HOLDINGS 9202 scivola di 2,42% e JAPAN AIRLINES 9201 arretra di 3,19%.

 

 

Fonte:www.reuters.com