L’indice Nikkei è avanzato dello 0,46% a 30.156,03, mentre il più ampio indice Topix ha guadagnato lo 0,49% a 1.938,35

 

La borsa di Tokyo ha chiuso in rialzo, interrompendo una serie di tre sessioni in ribasso, con l’ottimismo per la ripresa economica dalla pandemia che ha innescato acquisti nel settore delle materie prime, dei viaggi e in altri settori ciclici.

L’indice Nikkei è avanzato dello 0,46% a 30.156,03, mentre il più ampio indice Topix ha guadagnato lo 0,49% a 1.938,35.

Gli investitori hanno puntato fortemente su titoli ciclici con basse valutazioni, tra cui Yokohama Rubber e Sumitomo Metal, rispettivamente in rialzo dell’8,9% e del 7,2%.

Ana Holdings ha guadagnato il 5,8%, mentre la rivale Japan Airlines è avanzata del 5,7%. I rialzo anche gli operatori di negozi retail, con J.Front Retailing in rialzo del 2,4% e Takashimaya in rialzo dell’1,6%.

 

L’aumento dei rendimenti dei bond Usa ha sostenuto il settore finanziario giapponese, con i bancari in rialzo dell’1,8% e gli assicurativi dello 0,8%.

La Bank of Japan ha evitato l’acquisto di Etf nel corso delle ultime due sessioni, con il Topix in calo dello 0,5% durante gli scambi mattutini, un criterio che nel passato ha innescato acquisti da parte della banca centrale.

Tuttavia il mercato ha ignorato ciò, poiché gli investitori hanno previsto che la BoJ ridurrà il volume dei propri acquisti, con il mercato intorno ai massimi di tre decenni.

 

Fonte:www.investing.com