I timori di un rallentamento economico in vista di nuove misure contro la diffusione del coronavirus hanno portato il Nikkei a perdere il 4% e il Topix a cedere il 3,5%

 

La borsa di Tokyo ha chiuso in rialzo, con gli investitori interessati a titoli ciclici e legati ai produttori di chip, dopo due sessioni negative in tutti i settori, grazie al miglior sentiment sulla scia di Wall Street.

La borsa ha messo a segno i guadagni più alti in oltre sette settimane, con l’indice Nikkei in rialzo del 2,38% a 29.188,17 e il più ampio indice Topix in rialzo dell’1,82% a 1.922,50.

I timori di un rallentamento economico in vista di nuove misure contro la diffusione del coronavirus hanno portato il Nikkei a perdere il 4% e il Topix a cedere il 3,5%, nel giro di due giorni.

I titoli legati ai chip hanno guadagnato terreno, con Tokyo Electron in rialzo del 4,58%, Advantest in rialzo del 4,2% e Shin-Etsu Chemical in rialzo del 3,45%.

Nidec, produttore di motori di precisione usati in hard drive per computer, ha guadagnato il 4,49% in attesa dei risultati trimestrali oggi. L’azienda sarà uno dei primi produttori a rivelare il proprio outlook durante l’attuale stagione delle trimestrali.

Nidec è balzata in testa tra i primi 30 titoli del Topix, seguita da Keyence.

Hanno chiuso con segno positivo anche le società di spedizioni, con Kawasaki Kisen in rialzo del 5,5% e Mitsui Osk Lines in rialzo del 3,81.

 

Tra i peggiori titoli del Topix 30 sono emersi Nintendo, in calo dello 0,26%, e Mitsubishi Ufj Financial Group, in ribasso dello 0,16%.

 

Fonte:www.investing.com