L’azionario cinese ha chiuso in calo, zavorrato dalle società di sviluppo immobiliare e dai titoli auto, mentre i semiconduttori hanno registrato guadagni dopo che il governo Usa ha inserito alcuni produttori di chip cinesi nella blacklist commerciale, rafforzando l’opinione che la Cina offrirà maggior sostegno al settore

 

 

L’indice delle blue-chip CSI300 399300 ha ceduto lo 0,4% a 4.896,44, mentre l’indice Shanghai Composite 000001 ha perso lo 0,2% a 3.584,18 punti.

Le società di sviluppo immobiliare 000952 e le compagnie assicurative .CSI399809 sono scese rispettivamente dello 0,9% e lo 0,3%.

Il sottoindice dei media .CSI399971 ha ceduto circa il 3%, guidato dal calo dei titoli legati al metaverso, che negli ultimi mesi avevano registrato un forte rialzo grazie a scambi speculativi.

Il sottoindice del carbone .CSI000820, quello delle nuove energie .CSI399808 e quello auto .CSI931008 hanno ceduto tutti oltre l’1,2%.

 

 

Fonte:www.tradingview.com