Piazza Affari muove intorno alla parità nelle prime battute, in sintonia con le altre principali borse europee

 

Gli investitori restano preoccupati che un salto dell’inflazione possa innescare un’inversione di tendenza nella politica monetaria espansiva delle banche centrali, mentre i titoli di viaggio risentono di un picco di casi di Covid-19 in Asia.

Tra i titoli in evidenza:

Salvatore Ferragamo (MI:SFER) guadagna quasi il 2% nelle prime battute dopo l’annuncio che Marco Gobbetti entrerà nel gruppo come direttore generale e amministratore delegato. Poco prima Burberry, di cui Gobbetti è Ceo, aveva annunciato le dimissioni del manager.

Debole il comparto bancario. In particolare Banco Bpm (MI:BAMI) cede l’1%. La banca ha ridefinito gli accordi di bancassurane con Covéa estendendo il diritto di acquisire l’intero capitale della Jv Bipiemme Vita fino al 31 dicembre del 2023.

 

Positivi i titoli dell’automotive. In particolare Pirelli (MI:PIRC) sale dell’1,5%. La Longmarch della famiglia cinese Niu si appresta a entrare nell’azionariato della holding Camfin di Marco Tronchetti Provera con una quota intorno al 30%, un’operazione che si perfezionerà entro ottobre, secondo un articolo del Sole 24 Ore di sabato. Secondo gli analisti di Equita “il rafforzamento di Camfin in Pirelli può essere interpretato come una mossa preliminare anti-diluitiva in vista di un’operazione di M&A come una fusione”.

Webuild sale del 2% in avvio. Il gruppo ha annunciato che da inizio anno a oggi i contratti in corso di finalizzazione e quelli in cui il gruppo risulta il miglior offerente sono pari a 8 miliardi di euro.

 

 

Fonte:www.investing.com