Intorno ai 96 punti base lo spread fra il rendimento dei titoli di stato decennali italiani e tedeschi

 

 

 

Indici sostanzialmente piatti a Piazza Affari nella prima seduta della settimana che precede il lungo ponte delle festività pasquali. Venerdì scorso nuovo rally a Wall Street sulle attese di una forte ripresa negli Usa post pandemia.

E si allentano anche i timori legati allo stop nel trasporto delle merci dopo che stamani la gigantesca nave cargo è stata disincagliata nel canale di Suez. Di conseguenza tornano a scendere anche le quotazioni del greggio che cede oltre l’1% sotto i 64 dollari al barile.

Intorno ai 96 punti base lo spread fra il rendimento dei titoli di stato decennali italiani e tedeschi.

Tra i titoli in evidenza:

In cima al paniere svetta Diasorin (MI:DIAS) che cresce dell’1,3% dopo che la Fda Usa ha dato l’autorizzazione ad uso d’emergenza (Eua) negli Stati Uniti per il test Liaison Sars-CoV-2 Ag, utilizzato per rilevare l’antigene Sars-CoV-2 in pazienti sintomatici.

Giù il settore delle banche penalizzato a livello europeo dopo che Nomura e Credit Suisse hanno annunciato perdite significative dopo che un hedge fund Usa, Archegos capital, ha fatto default. Credit Suisse sta cedendo oltre il 10% in Borsa. Lo stoxx settoriale europeo cede lo 0,6%. A Milano Intesa (MI:ISP) Sp e Unicredit (MI:CRDI) cedono lo 0,4%, Bper (MI:EMII) l’1%.

Creval (MI:PCVI) sale dello 0,17% a 12,04 euro, ben sopra il prezzo di offerta di Credit Agricole (PA:CAGR) Italia di 10,5 euro dopo che il cda della banca ha ritenuto il prezzo dell’Opa “non congruo”.

Energetici stabili. In evidenza soprattutto Maire Tecnimont che balza dell’1% e prosegue la fasa rialzista della scorsa settimana. Piatta Eni (MI:ENI), mentre Saipem (MI:SPMI) cede lo 0,6%.

In flessione D’amico (-2,6%) dopo il balzo delle sedute scorse a seguito della salita dei prezzi dei noleggi delle petroliere per il trasporto del greggio.

Cedente Atlantia (MI:ATL) (-0,5%) in balia delle notizie sulla cessione di Aspi, mentre ieri il consorzio guidato da Cdp ha dichiarato che avrebbe continuato ad affinare la sua proposta per Autostrade per l’Italia.

 

 

Fonte:www.investing.com