Piazza Affari è in netto calo nelle prime battute, in sintonia con l’azionario europeo

 

 

Le banche e quelli del settore automotive mostrano i ribassi più accentuati, mentre crescono le preoccupazioni per la ripresa economica.

Anche i mercati asiatici hanno chiuso in territorio negativo.

A livello macro, occhi puntati sul dato settimanale sulle richieste di sussidi di disoccupazione Usa.

Tra i titoli in evidenza:

STELLANTIS in calo del 2,5% circa nelle prime battute. Il gruppo ha annunciato di vedere margini di utile operativo rettificati per la prima metà del 2021 superiori al range di 5,5%-7,5% precedentemente comunicato per l’intero anno, nonostante le perdite di volumi rispetto ai tassi di produzione pianificati. Analogo calo anche per CNH (MI:CNHI) INDUSTRIAL.

Debole il settore bancario, con BPER (MI:EMII) e BANCO BPM (MI:BAMI) che registrano le maggiori perdite, superiori al 2%.

 

TELECOM ITALIA (MI:TLIT) cede l’1,8%. L’Antitrust ha avviato un’istruttoria su alcune clausole dell’accordo fra Tim e Dazn per la distribuzione dei diritti tv per la serie A di calcio nel triennio 2021-2024 ritenendo che potrebbero minare la concorrenza nel mercato della pay-tv.

BANCA GENERALI (MI:GASI) cede il 2% circa dopo che Goldman Sachs (NYSE:GS) ha tagliato il giudizio sul titolo a ‘neutral’ da ‘ buy’.

 

 

Fonte:www.reuters.com