Avvio in frazionale calo per Piazza Affari come per le altre borse europee, dopo i piccoli rialzi registrati in Asia sull’onda di buoni dati macroeconomici in Cina

 

 

L’attenzione degli investitori è puntata da un lato sulle vendite al dettaglio Usa in agenda domani e, dall’altro, sull’andamento poco rassicurante dell’epidemia di COVID-19.

L’azionario europeo si lascia comunque alle spalle sei sedute consecutive di guadagni.

Intorno alle 9,20 il FTSE Mib FTSEMIB cede lo 0,1%.

Tra i titoli in evidenza: la corsa di AZIMUT AZM (+1,9%) dopo la diffusione dei conti giovedì e i giudizi positivi dei broker. Oggi Hsbc ha alzato il target price a 30 da 27 euro.

TIM TIT recupera il forte calo iniziale (-1,7%) e si ferma a -0,3%. Oltre al venir meno delle speculazioni di mercato su operazioni legate alla rete unica, che ha affossato il titolo venerdì, si aggiungono le notizie su una crescente pressione sull’AD Gubitosi, che secondo alcune fonti è considerato da Vivendi VIV solo una soluzione di breve termine. Intanto Deutsche Bank ha tagliato il rating sul titolo a “hold”.

 

 

 

Fonte:www.tradingview.com