Eni bene in Borsa dopo l’accordo sul gas in Qatar nonostante i timori degli investitori sul rallentamento della ripresa economica e sulla stretta monetaria della Fed

 

I listini europei iniziano la settimana in rialzo, ma gli investitori sospettano ulteriori rallentamenti della crescita economica a seguito della stretta monetaria della Fed. Bene petrolio e gas mentre lo spread è in calo.

A Milano il Ftse Mib in apertura segna +0,23%, il Dax di Francoforte +0,45%, l’Ibex 35 di Madrid +0,36%, il Ftse 100 di Londra +0,46% e il Cac 40 di Parigi +0,23%, dopo i risultati delle elezioni legislative con il presidente Macron che ha perso la maggioranza assoluta.

Wall Street oggi resta chiusa per festività. La scorsa settimana è stata davvero difficile per il Dow Jones, che ha perso il 4,8%, per l’undicesimo calo nelle ultime dodici settimane, e per lo S&P 500, che ha subito un calo di oltre il 20%, certificando il mercato “orso”.

La Borsa di Tokyo ha chiuso la seduta debole, dopo i pesanti ribassi della scorsa settimana, con le incertezze sulle prospettive economiche che frenano il Nikkei (-0,7%).

 

 

Fonte:www.reuters.com