Partenza sulla parità per i derivati sui Bund e in lieve calo per quelli sui Btp in una seduta — l’ultima del mese e del trimestre — che vedrà le aste a medio lungo del Tesoro

 

 

Via XX Settembre mette sul piatto un massimo di 6 miliardi di euro in tre Btp: l’aprile 2026 e i Btp agosto 2030 (vita residua 9 anni) e aprile 2031 (vita residua 10 anni).

Sul fronte macro attenzione rivolta alle stime preliminari dell’inflazione di giugno dell’Italia e dell’intero blocco. In quest’ultimo caso è attesa una lieve flessione rispetto al mese precedente, in linea con quanto accaduto ieri con la stima preliminare dell’inflazione tedesca.

Dopo i numeri positivi della fiducia dei consumatori Usa — balzata a giugno al massimo di quasi un anno e mezzo — oggi verranno diffusi i numeri Adp sull’occupazione del settore privato, considerati un buon anticipatore di quelli governativi in agenda venerdì.

La diffusione della variante Delta è destinata a restare anche oggi uno dei principali ‘driver’ del mercato.

Infine dalla Cina segnali di lieve rallentamento per gli indici Pmi: quello ufficiale relativo alla manifattura è sceso a 50,9 da 51 di maggio, e quello relativo ai servizi a 53,5 da 55,2 di maggio.

8:30 INDICE RIC PREZZO VAR. REND.% FUTURES BUND FGBLc1 172,06 -0,01 FUTURES BTP FBTP1! 150,61 -0,15 BUND 2 ANNI DE2YT=RR 101,281 -0,006 -0,649 BUND 10 ANNI DE10YT=RR 101,759 -0,002 -0,172 BUND 30 ANNI DE30YT=RR 90,780 -0,106 0,333

 

Fonte:www.tradingview.com